Newsletter di Radio Itineraria: una curiosità storico-matematica da Marco Visconti!
Pubblicato il 25/04/2021


L'ineffabile incidenza del numero cinque e del suo quadrato, venticinque.

 

25 aprile 1945, nei 5 giorni successivi muoiono a distanza di quasi 50 ore l'uno dall'altro Hitler e Mussolini che, qualsiasi sia il punto di vista dal quale si guardi la storia della Seconda guerra mondiale, non sono state due figure marginali. Per molti storici i maggiori responsabili dello scoppio del conflitto insieme agli uomini che gestirono il Primo dopoguerra, i firmatari della Pace di Versailles 1919 : Lloyd  George (GB) Clemenceau (FR), Wilson (USA) e Orlando (ITA), rappresentanti dei quattro stati che di fatto ne punirono uno solo, la Germania, e fa di nuovo 5. Aggiungiamoci che le trattative di pace durarono 5 mesi abbondanti e che la somma delle cifre che compongono 1919 dà 20, ovvero quattro volte 5.   L'impero tedesco fu punito ben al di là delle sue effettive responsabilità lasciando sul campo problemi irrisolti che a 25 anni di distanza dalla scoppio della Prima guerra mondiale (1914) portarono l'Europa a lanciarsi nella seconda (1939). 

Si ritorna così al 25 aprile 1945 che per noi italiani rappresenta non solo la Liberazione dal Nazifascismo ma anche un record. Da questa data infatti non siamo stati più in guerra (almeno in via ufficiale)  e come noi tutti i paesi dell'Europa occidentale.

 C'è un unico amaro, amarissimo controcanto, noi europei dell'ovest abbiamo imparato ad esportare le guerre, per guadagnarci o per essere inetti spettatori, come è accaduto con la Ex-Jugoslavia all'incirca 25 anni fa.

E tu conosci altre coincidenze col numero 5 inerenti al 25 Aprile? Scrivici e ti citeremo nella prossima puntata di Esatto!