COMMENTI DEL PUBBLICO - Stupefatto a Milano - Piccolo Teatro Strehler - 04 Dic. 2018
Pubblicato il 11/12/2018


RIEPILOGO FEEDBACK DEL PUBBLICO:

Dall’analisi dettagliata delle cartoline di gradimento riconsegnate a fine spettacolo, risulta che il pubblico di Stupefatto di martedì 04 Dicembre 2018 a Milano, ha espresso il seguente gradimento dello spettacolo:

Hanno gradito MOLTISSIMO: 68,6%
Hanno gradito MOLTO: 27,6%
Hanno gradito ABBASTANZA: 3,4%
Hanno gradito PER NULLA: 0,4%

Il 69,2% degli studenti ha dichiarato che vorrebbe che si organizzasse un incontro in classe con il protagonista di Stupefatto, Rico Comi, in modo da approfondire le tematiche affrontate nello spettacolo.

Questi sono i commenti lasciati dal pubblico nell’apposito spazio della cartolina:

[MOLTISSIMO] ''Comunicare qualcosa al giorno d'oggi non è affatto semplice. Con le migliaia di informazioni che colpiscono ognuno di noi ogni giorno, per far passare un messaggio bisogna colpire nel profondo ed emozionare. Questo spettacolo è riuscito pienamente in questo intento. Ha una forza e una potenza straordinaria che permette anche a chi è più restio su questi argomenti di riflettere. Complimenti.''
A. (18 anni)

''Il buio seguito dal silenzio, poi una voce calda che racconta una triste storia. Niente di più vero e di vicino ai giovani, come una volta tutt'ora si abusa. Stupendo, ma d'altronde il silenzio della platea raccontava più di chiunque.''
D. (18 anni)

[MOLTISSIMO] ''Non sono mai rimasta colpita da uno spettacolo a teatro nonostante io ne abbia visti un numero abbastanza ampio. Dopo lo spettacolo non riuscivo a smettere di piangere per l'emozione. Penso di non dover dire altro.''
N. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Molte persone nella mia adolescenza mi hanno detto che la droga fa male, ma nessuno mi ha mai spiegato veramente cosa significhi essere un tossicodipendente. E' stata una fantastica esperienza e molto emozionante perché mi ha fatto tornare in mente quando la stessa esperienza di Enrico è stata vissuta da mia sorella, nelle mura di casa.''
L. (20 anni)

[MOLTO] ''Fabrizio ha un modo di parlare e un tono di voce molto coinvolgenti e sa interpretare e immedesimarsi nelle situazioni vissute da Enrico in un modo impressionante. Molto bello il fatto che a fine spettacolo Enrico sia salito sul palco, è sempre bello dare un vero volto al protagonista di una storia. Se avete bisogno di attrici contattateci.''
A. (16 anni)

[MOLTISSIMO] ''Vi ringrazio infinitamente dell'invito. Proporrò lo spettacolo ai Dirigenti scolastici del territorio in cui opera la nostra Associazione Genitori. Spero di risentirvi presto per l'organizzazione.''
S.

[MOLTISSIMO] ''Penso sia stato molto toccante perché spesso i ragazzi sono tentati dal provare queste sostanze, soprattutto perché è stato raccontato con la voce di un ragazzo e con i suoi pensieri. Inoltre mi ha colpito molto la sua forza di volontà di RIco e il suo volersi migliorare.''
L. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Molto bello e vicino a noi. Bello perché mostrava un pensiero di un coetaneo, vedrò volentieri il film. E' stato speciale perché non diceva le solite cose "impostate" come il fatto che la droga faccia male. Ma faceva capire un'esperienza.''
L. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Molto toccante, mi ha colpito il significato di "eroina", che ti rende all'apparenza un eroe, ma in realtà sei l'eroe del buio, del vuoto, del nulla, quindi non vivi la tua vita come vorresti, cioè piena di felicità e con tante esperienze positive.''
G. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Oltre all'importante insegnamento e messaggio, lasciato da questa storia, è stato davvero educativo e molto bello. Sarebbe davvero utile continuare a girare questo spettacolo. Non solo nei teatri ma anche nelle scuole. Soprattutto medie e superiori.''
K. (15 anni)

[ABBASTANZA] ''Lo spettacolo è stato interessante e, essendo tratto da una storia vera, rende più l'idea. Spero possa avere un seguito per coloro che ne abusano o, semplicemente, ne fanno uso.''
G. (16 anni)

[MOLTISSIMO] ''Lo spettacolo ha davvero trasmesso quel senso di curiosità che si prova verso il mondo della droga. Una curiosità che viene però spenta dalle conseguenze devastanti di una vita all'insegna della "prossima dose". Complimenti.''
L. (18 anni)

[MOLTISSIMO] ''Spettacolo stupendo. Rico sei un simbolo per me, ma non perché ti sei drogato, ma perché hai avuto gli attributi per smettere. Ti stimo un sacco! Anche perché cerchi di sensibilizzare i ragazzi su questo tema! Grandissimo! Mi sei entrato nel cuore.''
M. (13 anni)

[MOLTO] '' Lo spettacolo mi è piaciuto in quanto ha ripercorso tutta la vita di un uomo riportando anche i suoi pensieri, le sue fragilità, senza assumere che utilizzare droghe sia a priori “sbagliato“, ma mostrando quanto i loro effetti siano sottovalutati. ''
T.

[MOLTISSIMO] ''Lo spettacolo è stato molto interessante perché è una storia vera, fatti realmente accaduti, quindi dagli errori di Rico Comi, si può imparare molto, e aiutare gli altri per non sbagliare e allontanare i ragazzi da queste sostanze.''
M. (19 anni)

[MOLTISSIMO] ''Secondo me dopo questo spettacolo molte persone prima di agire pensano. Lo spettacolo è stato molto chiaro riguardo all'argomento sulla droga e grazie a questo sbaglio Rico ha "cambiato" la sua vita.''
F. (17 anni)

[MOLTISSIMO] ''Questo teatro mi ha colpito molto e mi ha emozionato altrettanto perché può essere d'aiuto per molti ragazzi o semplicemente può essere interessante per ragazzi che stanno affrontando l'adolescenza.''
G. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi ha fatto riflettere molto di più sul fatto di quanto possano fare male le droghe. Quanto vengano prese "superficialmente" dalla gente. Sono sempre più consapevole del fatto che mai ne farò uso.''
M. (18 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto perché parla di un uomo che nonostante tutto sia riuscito a smettere e ha avuto il coraggio di lasciare raccontare la propria storia a un sacco di ragazzi magari nella sua stessa situazione.''
G. (14 anni)

[MOLTISSIMO] '' Intanto grazie per avermi invitata. Storia molto toccante, ho quasi pianto. Non ho mai sentito tanti ragazzi in silenzio!! Grazie! Bellissimo… Tutti ragazzi sono in fila per consegnare le cartoline!! ??''
S.

[MOLTO] ''Lo spettacolo mi è piaciuto molto perché parla di un argomento attuale e di una storia interessante. L'attore era molto bravo, le musiche e le immagini accompagnavano molto bene lo spettacolo.''
E. (14 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto moltissimo perché ha reso davvero l'idea su come ci si sente, è stato molto interessante e ho apprezzato davvero tanto l'espressività del narratore. Mi ha fatto riflettere.''
M. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Lo spettacolo mi ha aiutato a riflettere sul fatto che non serve a nulla dire "io non lo farò mai" oppure "smetto quando voglio", perché è molto più difficile di quanto sembra.''
C. (12 anni)

[MOLTISSIMO] ''Secondo me Rico grazie allo sbaglio commesso, è riuscito a capire il vero senso della sua vita. Sbagliare è normale, ma poi bisogna rendersi conto e riuscire a sistemare, cambiando in meglio.''
I. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''E' stato toccante. Ho rivissuto il percorso di mio zio Andrea, morto a 36 anni per la droga... L'ho ricordato con qualche lacrima. Grazie per le emozioni che avete saputo regalarmi.''
F. (19 anni)

[MOLTO] ''Ho gradito lo spettacolo perché aiuta a capire gli effetti che la droga può avere sulle persone e che una semplice canna fumata con gli amici possa essere l'inizio di una dipendenza.''
C. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Questo spettacolo mi è piaciuto moltissimo perché è arrivato al punto, è stato un po' commuovente e ha fatto riflettere su qualcosa che ci riguarda in prima persona. Complimenti!!! ''
R. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Chiaro, diretto, trasmette emozione sincera e significato diretto e profondo sul tema. L'esperienza diretta e il racconto della vicenda vissuta toccano i sentimenti e la coscienza.''
A.

[MOLTISSIMO] ''Rico ha sbagliato a farsi coinvolgere e pensare che le canne non facessero male. I miei amici per divertirsi bevono e fumano canne mentre a me non interessa perché vivo di adrenalina.''
L. (19 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto molto questo spettacolo perché la storia non parla delle droghe in generale, ma di un fatto specifico e Rico Comi ha avuto molto coraggio a parlare della sua situazione.''
A. (15 anni)

[MOLTO] ''Stra bello, sono contento per Rico che è riuscito a smettere e si è costruito un futuro. Avendo una vita abbastanza complicata capisco, da una parte, ciò che ha passato. Complimenti.''
V. (15 anni)

[MOLTO] ''Questo spettacolo mi ha fatto riflettere a molte cose. Mi ha fatto riflettere che non bisogna sempre fumare e per chi vorrebbe iniziare a fumare, beh, bisognerebbe prime riflettere.''
N. (14 anni)

[MOLTISSIMO] ''Lo spettacolo mi ha fatto riflettere sulla frase "smetto quando voglio" e continuerò a pensarci anche in questi giorni. Bravo l'attore e il monologo. Un abbraccio.''
N. (18 anni)

[MOLTO] ''Molto interessante, mi è piaciuto molto, è un argomento delicato e importante. Il narratore è molto bravo ed è una storia che secondo me può ispirare molti ragazzi della mia età.''
D. (14 anni)

[MOLTISSIMO] ''Lo spettacolo mi è piaciuto moltissimo e ha fatto riflettere molto. La storia di Enrico mi ha colpito molto. La narrazione è stata molto d'aiuto per capire meglio la storia.''
S. (15 anni)

[MOLTO] ''Molto bello e rispetto agli incontri non è stato noioso o pesante. Ti aiuta a riflettere sulla base anche di altre esperienze non tue, riuscendo a confrontare con la tua storia.''
F. (15 anni)

[MOLTO] ''Alla fine un po' lunga la "paternale" comunque coinvolgente. Positivo l'intervento di Enrico Comi. Ne parlerò coi miei "consultini" poi decideremo''
M.

[MOLTISSIMO] ''Questo spettacolo ti insegna molto e ti fa capire che prima di fare qualcosa devi valutare se ne vale la pena perché in gioco c'è la tua vita e non si può tornare indietro.''
V. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Grazie, per il bellissimo spettacolo, mi piacerebbe poter capire Rico. Mi veniva da piangere. Non vedo l'ora del 2019 per l'uscita del film, giuro che andrò a vederlo.''
A. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi ha fatto riflettere ancora di più sul fatto di quanto possano far male le droghe. Quanto vengano usate superficialmente, sono sempre più consapevole che non ne farò mai uso.''
G. (19 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto l’aspetto psicologico, che supporta un comportamento ed il suo procedere. Mi è piaciuta la rappresentazione del gioco dell’illusione che supporta la convenzione.''
F.

[MOLTISSIMO] ''Spettacolo interessante, complimenti al narratore per le emozioni che ci ha trasmesso tramite delle semplici parole, si vede che ci ha messo cuore nella sua interpretazione.''
M. (17 anni)

[MOLTO] ''Molto interessante dal punto di vista di passaggi della mentalità e del degrado di una persona, ma che alla fine riesce, anche se in parte, a riprendersi la propria vita.''
S. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Molti comportamenti dell'attore come "Posso smettere quando voglio" o "Non fa male" sono le cose che più sento da tutti i miei amici che fumano.''
G. (16 anni)

[ABBASTANZA] ''Mi ha fatto riflettere sulla vita che ti porta a fare l'assunzione di droghe, ma anche sulle amicizie, mi è piaciuto che alla fine sia venuto il vero protagonista.''
G. (16 anni)

[MOLTISSIMO] ''Quello che mi colpisce sempre è che le storie di tossici o ex-tossici sono simili e anche le motivazioni, ma nonostante questo non si riesce a fermare questo fenomeno...''
C.

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto molto perché se noi tutti ci guardiamo dentro abbiamo voluto provare a fumare. Per fortuna nel mio caso non è ancora successo e spero che non accada mai.''
E. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Il silenzio dei ragazzi ha parlato più forte di qualsiasi altro commento. Che serva a salvare futuri Enrico, che dia speranza a questi ragazzi. Grazie Enrico .''
S.

[MOLTISSIMO] ''Incontro coinvolgente ed interessante, adatto soprattutto ad un pubblico di adolescenti. Perfetto per far capire che il mondo delle droghe non è la normalità. Grazie.''
G. (18 anni)

[MOLTISSIMO] '' Sei un benefattore, una brava persona, oltre che un ottimo attore. Grazie per il tuo lodevole lavoro, spero di poter assistere agli altri spettacoli di ITINERARIA. ''
M.

[MOLTISSIMO] ''Questo spettacolo mi è piaciuto molto perché ha dato un insegnamento grande a tutti e tornerei ancora con la mia famiglia a vedere e sentire "Stupefatto"!!''
C. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Ho trovato molto bello questo spettacolo, grazie anche all'attore che è stato molto bravo. Questo spettacolo lo trovo molto utile per far ragionare le persone.''
M. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mio padre mi dice sempre di non avvicinarmi mai alla droga, ma adesso sono convinto, con il vostro racconto mi avete fatto capire le conseguenze. Grazie di cuore.''
S. (13 anni)

[MOLTISSIMO] '' Ragazzi, siete qualcosa di stupendo. Riuscire a toccare l’anima delle centinaia di adolescenti presenti oggi non era facile, eppure avete toccato pure la mia!''
A.

[PER NULLA] ''La storia è interessante, ma le riflessioni sono le classiche cose dette e ridette. Apprezzo comunque l'impegno e la voglia nell'informare i ragazzi.''
N. (19 anni)

[MOLTO] ''Questo spettacolo mi è piaciuto perché parla di una storia vera, è raccontata bene. Alcune parti mi hanno messo un po' di ansia, grazie per lo spettacolo.''
S. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Il narratore è riuscito a coinvolgermi e a farmi immedesimare nella storia. La storia mi ha fatto riflettere parecchio e in certi passaggi mi sono emozionata.''
M. (16 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto molto come Fabrizio si è approcciato con la storia e come l'abbia raccontata con la sua bella voce e un modo di fare che ti incanta.''
M. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Il narratore è stato molto bravo e coinvolgente. Lo spettacolo è stato molto utile e ha fatto capire bene cosa sono le droghe e i danni che possono procurare.''
A. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Reale, semplicemente reale. A volte pensiamo di avvicinarci ai ragazzi attraverso diversi linguaggi, più vicini a loro... Ma poi, nuovamente, vince il REALE! ''
E.

[MOLTISSIMO] ''Uno spettacolo molto istruttivo, inizialmente divertente e poi emotivamente impegnativo. La forza di questa storia è di esser stata vissuta in prima persona.''
G.

[MOLTO] ''L'esperienza vissuta può essere più efficace di qualsiasi "lezione" dunque il racconto di chi ci è passato può tornare molto utile. Grazie.''
B.

[MOLTO] ''Storia molto toccante e che fa veramente riflettere. Penso che Rico sia stato molto fortunato. Perché è riuscito a uscire da questa situazione drammatica.''
A. (14 anni)

[MOLTO] ''Emozionante e toccante. Colpisce e il messaggio arriva al cuore. Peccato che non sia recitato anche con altre persone nonostante ciò lo consiglio a tutti!''
S. (16 anni)

[MOLTO] ''Molto interessante, la formula del monologo potrebbe forse essere coniugata con altre per vivacizzare maggiormente lo spettacolo ma è già molto efficace.''
F.

[MOLTISSIMO] ''Nonostante lo abbia già visto più volte ogni volta una emozione unica! Grazie. "Più ti droghi e più ti allontani dalla realtà" è la pura verità''
M.

[MOLTISSIMO] ''Mi ha fatto riflettere su molte cose anche se non erano inerenti all'argomento, ho pianto e ne sono felice perché so di aver capito il suo tormento.''
S. (19 anni)

[MOLTISSIMO] ''Questo spettacolo è stato molto utile perché molti ragazzi magari non sapevano i veri effetti e quindi molto d'aiuto a prevenire che questo accada.''
M. (13 anni)

[MOLTO] ''Lo spettacolo è molto coinvolgente per il modo in cui parla il narratore e serve a capire molte cose sulle canne e gli stupefacenti che non conoscevo.''
F. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Molto coinvolgente. E' un modo diverso di trattare un tema importante che non vale solo per la droga, ma per qualsiasi difficoltà di una persona.''
T. (17 anni)

[MOLTISSIMO] ''Lo spettacolo è stato di mio gradimento, mi interessava sapere la storia di Enrico. Sarebbe bello che questo spettacolo sia visto in tutte le scuole.''
B.

[MOLTO] ''Molto bello il fatto che a fine spettacolo Enrico sia salito sul palco, è sempre entusiasmante poter dare un volto vero al protagonista della storia.''
A. (16 anni)

[MOLTISSIMO] ''E' stata un'esperienza bellissima e molto interessante che mi ha fatto capire molte cose, anche il narratore è stato molto coinvolgente.''
M. (13 anni)

[MOLTO] ''E' servito come punto di partenza per molteplici riflessioni. Inoltre è servito per conoscere a fondo l'argomento riguardante le droghe.''
D. (15 anni)

[MOLTO] ''Racconto interessante. Manca, secondo me, il concetto "Perché mi faccio?" Mi sembra più dedicato ad adulti anni 70. Troppo show finale''
G.

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto molto e mi ha fatto capire molte cose, all'inizio mi è venuta un po' voglia di provarla, sono contenta di essere venuta.''
S. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Ho trovato molto interessante tutto lo spettacolo, molto bravo anche il narratore che ha tenuto vivo il mio interesse e mi ha fatto riflettere.''
M. (12 anni)

[MOLTO] ''Questo spettacolo non mi è piaciuto così tanto perché mi aspettavo più movimento, però mi ha fatto capire quanto faccia male assumere la droga.''
N. (17 anni)

[MOLTO] ''Pensavo che ci fossero dei personaggi che parlassero e non una persona che leggeva con dietro lo sfondo, ma è stato molto bello e interessante.''
B. (13 anni)

[MOLTO] ''L'ho trovato uno spettacolo molto suggestivo che inizialmente pare banale, ma col tempo tiene concentrati e fa riflettere su vari punti.''
A. (16 anni)

[MOLTISSIMO] ''Questo spettacolo mi ha fatto capire che le sigarette, le canne ecc.. Fanno male anche se sono leggere ed è meglio non incominciare a fumare.''
R. (13 anni)

[MOLTO] ''Intenso, toccante, smascherante.'
A.

[MOLTISSIMO] ''Ho apprezzato tantissimo questo spettacolo perché è informativo e utile per sapere più cose soprattutto perché è tratto da una storia vera.''
S. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Lo spettacolo mi ha aiutata a capire come si sente una persona che fa uso di droghe e per sapere cosa si prova la prima volta che si fuma.''
V. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''è piacevole, coinvolgente. Ha fatto riflettere. Spero sia l'inizio di un percorso per tutti, anche per chi non è stupefatto. Grazie''
D.

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto moltissimo soprattutto il modo in cui il narratore ha recitato, è stato bravissimo, anche la storia mi ha coinvolto molto.''
F. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Lo spettacolo mi è piaciuto tanto e spero di non dovermi trovare in una di queste situazioni, ho anche appreso che cos'è la droga.''
K. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Ha toccato corde profonde e la trovo un'ottima modalità per informare e formare i ragazzi. Grazie per il lavoro che state facendo.''
G.

[MOLTISSIMO] ''Secondo me è stato molto interessante e può aiutare molti giovani, fornendo l'esperienza di una persona che è riuscita a smettere.''
S. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi è sembrata una storia molto interessante, la quale informa ai giovani l'importanza di pensare prima di fare qualunque azione.''
A. (13 anni)

[MOLTO] ''E' stato interessante, ma alcuni si annoiavano un po'. Grazie, ho fatto un bel viaggio nella vita di un'altra persona.''
A. (17 anni)

[MOLTISSIMO] ''E' stato molto bello, che ti fa riflettere veramente sull'importanza delle azioni e scelte che facciamo nella nostra vita.''
A. (14 anni)

[MOLTISSIMO] ''E' stato bellissimo, mi ha fatto riflettere molto. Ho trovato interessante il racconto, quello che recitava è stato bravissimo.''
S. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Grande intensità emotiva. Fantastico anche per i ragazzi. Grazie davvero! Guarderemo il sito e "porteremo" quanto ricevuto''
S.

[ABBASTANZA] ''Nonostante la storia che ho appena ascoltato con interesse, resto dell'idea che le canne non facciano passare per forza a droghe pesanti. Sono molto informato sull'argomento cannabis e consiglio di guardare il sito www.dolcevita... .''
F. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto tanto perché ho capito che cosa è la droga, il fumo e ho anche capito che provando tantissime volte poi ci si fa male.''
L. (14 anni)

[MOLTISSIMO] ''Questo spettacolo mi è piaciuto davvero tanto, molto interessante sentire la storia di una persona ci è di aiuto per capire meglio.''
C. (15 anni)

[MOLTISSIMO] '' Gradito come gran casino, un tema così complesso rappresentato nel modo migliore, senza sdrammatizzare, così da responsabilizzare ''
L.

[MOLTISSIMO] ''Molto istruttivo e ha aiutato molto, mi ha fatto ricordare di mio cugino e dopo oggi gli racconterò tutto perché è ancora in tempo.''
S. (14 anni)

[MOLTISSIMO] ''E' lo spettacolo più emozionante e interessante che abbia mai visto. La storia fa riflettere sulla pericolosità delle droghe.''
F. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Lo spettacolo è stato stupefacente, spettacolare. E' stato bellissimo il modo con cui viene trattato l'argomento droga.''
C. (14 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto moltissimo, ho capito l'importanza di non fare uso di droghe e non seguire brutte compagnie che ne fanno uso.''
S. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Difficile fare commenti. La mia compagnia di periferia si è spenta così. Io non ho mai fumato."
G.

[MOLTISSIMO] ''Ho visto molti spettacoli, ma questo è il primo che mi ha preso davvero. Grazie di averci regalato questa esperienza magnifica.''
A. (14 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto molto perché anche se non mi sono mai drogata, mi sono immaginata nel protagonista ed ho capito come può essere.''
A. (14 anni)

[MOLTISSIMO] ''Toccante, realistico, significativo. Ci farebbe piacere ricevere aggiornamenti riguardo allo spettacolo "Sbankati".''
L.

[MOLTISSIMO] ''è stato molto coinvolgente. Il messaggio che è passato è stato forte e chiaro, adatto al linguaggio dei ragazzi adolescenti.''
A.

''Mi è piaciuto tantissimo perché ho capito che la droga fa molto male. Spero di rivederlo perché è stato molto significativo.''
P. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Molto bello, molto interessante, utile per i ragazzi, sia per chi fa gia uso di qualcosa e anche per chi non utilizza nulla.''
C. (14 anni)

[MOLTO] ''Esistono molti altri modi di divertirsi senza rovinarsi, le droghe sono inutili, per questo penso sia un grande spettacolo.''
M. (18 anni)

[MOLTISSIMO] ''Lo spettacolo è stato molto bello e mi è piaciuto tantissimo. Mi ha fatto capire che non bisogna assumere queste sostanze.''
E. (14 anni)

[MOLTO] ''E' stato molto "pesante" a livello emozionale, mi ha fatto riflettere e ho apprezzato tanto la recitazione.''
S. (16 anni)

[MOLTO] ''Penso che questo spettacolo sia strutturato molto bene, sono d'accordo con quasi tutto quello detto dall'attore.''
R. (16 anni)

[MOLTISSIMO] ''Avevo qualche timore rispetto alla modalità ATTORE UNICO - MONOLOGO invece è stato bellissimo. NARRARE è LA SCELTA GIUSTA''
D.

[MOLTO] ''Il narratore è stato bravo nel farci capire quello che si prova, con le sue espressioni facciali e il cambiamento di voce.''
M. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Spettacolo molto interessante, Fabrizio è stato bravo a trasmettere le emozioni di Rico e mi è piaciuto anche conoscerlo.''
A. (13 anni)

''Ho gradito particolarmente la capacità recitativa dell'attore, che ha reso il racconto molto più vivo ed efficace.''
S. (18 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto il fatto che lo spettacolo sia stato raccontato e non messo in scena, però mi piacerebbe vedere il film.''
J. (13 anni)

''Mi è piaciuto molto perché l'attore era molto bravo e rendeva l'idea dell'importanza della situazione.''
A. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Il narratore ha una fantastica retorica e grande capacità interpretativa, il racconto è molto toccante e realistico.''
A. (19 anni)

[MOLTISSIMO] ''Venite al teatro sociale di Sondrio, è necessario, grazie. Complimenti, bellissimo spettacolo, sei stato forte Rico!''
A. (18 anni)

[MOLTISSIMO] ''L'arte della divulgazione è straordinaria, ascoltare qualcuno così straordinario è un'opportunità unica.''
C. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi ha colpito l'interpretazione dell'attore e la buona organizzazione delle immagini proiettate dietro.''
A. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''E' stato molto bello ed è molto carino da parte vostra far capire agli altri la verità sulle droghe. Grazie.''
J. (13 anni)

[MOLTO] ''E' stato molto interessante e mi è servito a riflettere su certi comportamenti che assumo e pormi dei dubbi.''
M. (17 anni)

[MOLTISSIMO] ''Uno spettacolo che ti fa riflettere sulle dipendenze della vita che anche gli amici in qualche modo influiscono.''
M. (16 anni)

[MOLTO] ''Questo spettacolo rappresenta un po' di persone da me conosciute, mi piacerebbe molto vedere anche il film.''
A. (15 anni)

[MOLTO] ''Penso sia molto utile far capire alle persone ciò che le droghe possono causare attraverso esperienze personali.''
V. (15 anni)

[MOLTISSIMO] '' Lavora sul “male“ alla radice. Annullare la ricerca di colmare la solitudine alla radice azzerando lo spaccio ''
M.

[ABBASTANZA] ''Mi è piaciuto che alla fine dello spettacolo è salito sul palco il protagonista "reale" della storia.''
E. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Coinvolgente. Centra l'obiettivo. Grazie, Enrico, per aver condiviso la tua esperienza con noi spettatori.''
F.

[MOLTISSIMO] ''è stato molto riflessivo ed è importante fare passare questo messaggio e questa storia soprattutto nei giovani.''
V.

[MOLTISSIMO] ''Ho gradito molto questo monologo e trovo che lasci impresso il messaggio, l'ho trovato molto emozionante.''
Y. (13 anni)

[MOLTO] ''Mi è piaciuto molto e sono d'accordo sul fatto che le droghe facciano male. Mi piacerebbe vedere il film.''
D. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto molto, perché ho capito che non si devono frequentare compagnie che fanno uso di stupefacenti.''
D. (12 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto perché mi ha fatto riflettere molto, Fabrizio è stato bravissimo a spiegare la storia di Rico.''
A. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Lo spettacolo mi è piaciuto molto perché parla di una storia vera e la forza di volontà di smettere di Rico.''
A. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Secondo me è molto istruttivo e può aiutare i ragazzi delle medie e del liceo che ormai ci sono immischiati.''
L. (13 anni)

[MOLTO] ''Spettacolo molto significativo ed educativo. Spero di avere la fortuna e l'occasione di vedere il film.''
L. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Ho apprezzato molto questo spettacolo, spiegato in modo specifico, raccontando una storia in prima persona.''
M. (18 anni)

[MOLTISSIMO] ''Mi sembra il modo migliore per spiegare la realtà a noi giovani al meglio. E' stato molto emozionante.''
Anonimo

[MOLTISSIMO] ''E' stato un incontro molto bello che mi ha fatto ragionare sull'argomento. Una bella esperienza.''
T. (13 anni)

[MOLTO] ''Lo spettacolo è stato molto interessante perché sono delle tematiche che toccano soprattutto noi ragazzi.''
D. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Oltre alla narrazione che è stata stupenda, ma soprattutto il concetto di fondo che ci è stato trasmesso.''
A. (14 anni)

[MOLTISSIMO] ''Fa molto riflettere e l'attore recitava molto bene e riusciva a trasmettere ciò che provava Enrico.''
A. (14 anni)

[MOLTO] ''Spettacolo molto toccante e veritiero e penso che sia stato lo spettacolo più bello che abbia mai visto.''
A. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Spettacolo stupendo, un argomento che mi interessa, bella storia. Complimenti all'attore e al cast.''
M. (14 anni)

[MOLTO] ''Un crescendo, spettacolo toccante. Provoca, scuote, fa riflettere. Speriamo crei consapevolezza! Grazie!''
D.

[ABBASTANZA] ''Importante collocare la storia nel tempo quando Rico era giovane. Fondamentale la ripresa finale! Bravo!''
I.

[MOLTISSIMO] ''Mi è piaciuto molto, penso che noi ragazzi abbiamo bisogno di scoprire di più sul mondo delle sostanze.''
Anonimo (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Questo spettacolo mi è piaciuto perché ci aiuta a far riflettere su un argomento tutt'ora diffuso.''
G. (18 anni)

[MOLTISSIMO] ''Monologo molto intenso. E' auspicabile che continui a essere proposto e, anzi, sempre più diffuso.''
C.

[MOLTO] ''Molto interessante ed educativo, colpisce molto anche chi aveva già le idee chiare sull'argomento.''
E. (19 anni)

[MOLTISSIMO] ''Molto interessante, l'ho presa sul personale, prenderò i miei provvedimenti, vi aspetto a scuola.''
L. (18 anni)

[MOLTO] ''Mi è piaciuto e penso che la sua storia mi aiuterà in futuro. Il narratore è molto bravo a raccontare.''
K. (14 anni)

[MOLTO] ''Tratta di argomenti che in gran parte possono essere trattati solo da chi ha provato queste sensazioni''
G.

[MOLTISSIMO] ''Ottimo spettacolo, mi sono emozionata molto. Mi ha coinvolta moltissimo. Grazie per questa iniziativa.''
B. (14 anni)

[MOLTO] ''Recitazione stupenda, mi ci sono rispecchiato a tratti con la storia di Rico ed è stato molto diretto.''
P. (19 anni)

[MOLTISSIMO] ''Ho trovato lo spettacolo molto interessante e utile per i ragazzi della nostra età, anche emozionante.''
G. (14 anni)

[MOLTISSIMO] '' Che è la sua sofferenza possa essere la forza per potersi trasformare senza dover vivere quel dolore ''
F.

[MOLTO] ''Mi è piaciuto molto perché racconta una storia vera facendoti capire quello che è giusto o sbagliato.''
M. (13 anni)

[MOLTO] ''E' molto interessante e importante per i ragazzi come noi. Formativo e fa ragionare, riflettere.''
Anonimo (14 anni)

[MOLTISSIMO] ''Molto bravo il narratore, ottimo racconto e congratulazioni per l'intrattenimento. Viva Rico!!!''
E. (13 anni)

[MOLTO] ''Molto commuovente e per quanto sia già convinto di non volermi drogare la mia idea si è irrigidita.''
G. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Forte e toccante, siete riusciti a dare un grande messaggio, utilizzando un linguaggio da ragazzi.''
D.

[MOLTISSIMO] ''Molto bello che fa riflettere, avrei voluto avere la possibilità di fare delle domande in anonimo.''
M. (18 anni)

[MOLTISSIMO] ''Uno spettacolo molto bello che trasmette emozioni forti e un ottimo esempio per evitare le droghe.''
S. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Molto chiaro, ben spiegato e dal forte impatto per noi giovani. E' molto importante parlarne.''
G. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Fa pensare molto e siccome per la nostra età è perfetto voglio, anzi vorrei che arrivasse a tutti.''
S. (15 anni)

[MOLTISSIMO] ''Molto bello, l'opera teatrale, il sentimento che ti fa provare ciò che è giusto o sbagliato.''
A. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''Molto commuovente, interessante, coinvolgente, ma anche un po' di dispiacere, mi ha colpito.''
G. (13 anni)

[MOLTISSIMO] ''è stato molto interessante e mi ha fatto riflettere poiché riguarda anche persone che ho accanto.''
L.

[MOLTISSIMO] ''Spiega una delle cose più importanti della vita e soprattutto è realizzato in modo straordinario''
S.

[MOLTO] ''Lo spettacolo è stato molto interessante e poco pesante, ma soprattutto utile per la nostra et&am